LOGO CCT.jpg

CORO “CITTÀ DI THIENE”

50 anni di coralità
appassionata e originale

 

“Nulla fonde animi e caratteri quanto un coro,
quando è vero coro;
quanto sentirsi componenti di un coro;
allora l’appuntamento, la prova, il ritrovarsi
e il sentirsi presenza necessaria a cantare,
diventa come un convenire di innamorati.”

(D.M.Turoldo)

Il canto corale è, ancor prima che musicale e artistico, un fatto sociale: attraverso il coro un gruppo di persone trova il modo di esprimere la propria identità, il proprio carattere manifestando così la gioia di stare insieme. Il coro è anche un luogo privilegiato per avere maggior autostima e consapevolezza di se stessi: piccolo o grande che sia il contributo di ciascuno collabora al risultato globale.

Il vicentino ama cantare. Da sempre. E non è un caso che statisticamente proprio nella provincia di Vicenza sia presente la percentuale maggiore di gruppi corali (dall’amatoriale al professionistico) su scala nazionale.

Tra le varie interessanti realtà del territorio, certamente il Coro “CittA' di Thiene” risulta essere una delle formazioni corali storicamente più atipiche ed originali.

Gli inizi di questo coro non sono certificati, ma viene considerato con una certa attendibilità l’anno 1958, secondo la testimonianza resa da alcuni cantori che tuttora militano tra le fila del “Città di Thiene”: presso il Patronato dei Padri Giuseppini e sotto la direzione di Don Giuseppe Gottardo (poi sostituito dal maestro Enrico Dalla Fontana) ebbe inizio per un gruppo di giovani appassionati un’attività di “canto corale” stabile, organizzata in prove settimanali nelle quali si imparavano - con l’accompagnamento di un vecchio “armonium” rattoppato alla meglio – canti prevalentemente di montagna. Il nome scelto per questa prima formazione era “Astro Alpino”, a confermare una precisa scelta repertoriale e stilistica, che volutamente si rifaceva alle atmosfere del più famoso Coro SAT di Trento, capostipite di una lunga schiera di cori cosidetti “di montagna”, rigorosamente maschili. Nel 1967 la direzione del coro venne assunta con entusiasmo da Imer Barbieri, pianista  di solida preparazione e anima indiscutibile dei successi raggiunti dal gruppo corale thienese negli anni successivi.

L’intensa attività artistica si caratterizzava già nel 1968 con l’introduzione di alcune innovazioni coreografiche come poesie, diapositive, piccole azioni teatrali che preparavano il pubblico ai brani eseguiti, in luogo delle consuete presentazioni. A partire dal novembre 1975, dopo i brillanti risultati ottenuti fino ad allora e soprattutto dopo le vittorie conseguite ai Concorsi Nazionali di Vittorio Veneto e Città di Ravenna, il Coro “Astro Alpino” – grazie alla lungimiranza di Imer Barbieri venne operata una svolta nel repertorio, cosa assolutamente rivoluzionaria per l’epoca, passando dal canto tradizionale di montagna al più sofisticato repertorio polifonico colto - prese il nome di “Città di Thiene”, imponendosi sulla scena corale nazionale in modo sempre più evidente. Nel 1977 il Coro thienese si classificava primo sul podio del più prestigioso Concorso Polifonico italiano: Arezzo! Su segnalazione del Ministero della Cultura Ungherese il Coro venne poi invitato nel 1980 a partecipare, unica rappresentanza italiana, alla 9a edizione del Concorso Polifonico Internazionale “Bela Bartok” di Debrecen, il Concorso Internazionale più prestigioso. In questa occasione il Coro “Città di Thiene” conquistò il Primo Premio assoluto, cantando in ungherese!

Tra il 1978 e il 1994 il Coro si fece promotore anche degli “Incontri Corali Internazionali” che resero la città di Thiene come passaggio obbligato per le più prestigiose formazioni corali internazionali di quegli anni. Dopo Imer Barbieri il Coro venne condotto da Tito Fiorenzo Benetti, tra il 1992 e il 1994, e da Daniele Dalla Costa, tra il 1995 e il 2000.

Come meta statutaria l’Associazione ha quella di favorire al suo interno lo sviluppo di realtà didattiche ed artistiche, atte a coinvolgere cantori dall'età scolare in poi, possibilmente con attività di sezione (giovanile, adulta, maschile, femminile, mista) mirate ad una efficace formazione musicale e con il desiderio di proporre repertori sempre nuovi e qualitativi, pur vivendo gli importanti aspetti umani tipici dell'amatorialità; il Coro “Città di Thiene”, espressione concertistica dell’Associazione, si presenta oggi come una delle più interessanti realtà musicali del territorio vicentino, avendo mantenuto sin dalle origini un percorso del tutto atipico in ambito corale e artistico, con proposte che evidenziassero un'espressione culturale il più eterogena possibile, creando collaborazioni insolite ed originali tra musica e teatro, parola recitata e cantata, danza e musica. Caratteristiche che hanno permesso al Coro di distinguersi in modo lusinghiero nel 2003 anche al Festival della Coralità Veneta organizzato dalla Regione Veneto e dall'ASAC (Associazione per lo Sviluppo delle Attività Corali), dove la formazione thienese si è aggiudicata il GRAN PREMIO imponendosi come migliore proposta artistico-musicale.
L'Associazione collabora attivamente con altre importanti realtà artistiche del territorio quali l'Istituto Musicale Veneto di Thiene, il gruppo folk Bandabrian, il gruppo etnico del Fondaco dei Suoni, il Circolo Teatrale "La Zonta", lo "Studiodanza" di Rita Debiasi, l'orchestra Casanova Venice Ensemble e altri.

Dal 2001 la Direzione Artistica è affidata a Lorenzo Fattambrini.

Lorenzo Fattambrini ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio "F.Venezze" di Rovigo, diplomandosi in Canto (1993) e in Musica Corale e Direzione di Coro (1994). Nel 2007 ha conseguito con il massimo dei voti la Laurea in Didattica della Musica presso il Conservatorio "A.Pedrollo" di Vicenza. Svolge attività musicale come Cantante, Pianista, Arrangiatore e Direttore di Coro. Dal 2001 è Direttore Artistico del CORO "CITTÀ DI THIENE".
Personalità musicale eclettica, ha collaborato con varie formazioni corali e Direttori, confrontandosi con vari generi musicali, dalla musica antica al pop, al jazz. Dedicandosi allo studio di world music e musica etnica, in particolare afroamericana, ha lavorato con vari artisti realizzando diverse incisioni discografiche e partecipando a diverse trasmissioni radiofoniche e televisive. Ha ricevuto nel 1997 il "PREMIO QUARTETTO CETRA" per gli arrangiamenti e la rivisitazione in chiave moderna del repertorio dei più noti gruppi vocali, italiani e non, dagli anni '40 ad oggi.  Nel 2003 ha conquistato con il Coro "Città di Thiene" il GRAN PREMIO al FESTIVAL DELLA CORALITÀ VENETA organizzato dall'ASAC e dalla REGIONE VENETO, ricevendo anche una menzione come miglior Direttore della manifestazione.
Collabora attivamente con l'Ufficio Liturgico della Diocesi di Vicenza.
Si occupa di didattica musicale per le scuole ed è insegnante di Educazione Musicale per la scuola secondaria di primo e secondo grado;  è Insegnante di Canto e Vocalità Moderna presso l'Istituto Musicale Veneto "Città di Thiene" ed è coordinatore del Laboratorio Vocale IMT VOCAL PROJECT; è inoltre attivo come arrangiatore e compositore di musiche per documentari, balletti e varie sonorizzazioni, con opere segnalate in ambito nazionale ed internazionale.

 Dal 2014 la Direzione Artistica è affidata  al maestro  MAURO ALBERTI

 

 

 

ASSOCIAZIONE CORALE “CITTÀ DI THIENE”
Sede Sociale: via dell'Eva, 20
36016 Thiene (VI) – CP 104

info@corocittadithiene.com

Telefono (segreteria): 345 3184491

 

2007

 

 

 

 

popolare

 

 

 

 

IMER

 

 

 

 

 direttivo

 

2002

 

 

 

MAESTRO